Noi siamo contro l’abbandono degli animali

pubblicato in: CONSIGLI UTILI | 0

Purtroppo gli abbandoni di animali domestici (nella quasi totalità si tratta di cani e gatti) si verificano durante tutto l’anno, ma questo fenomeno subisce un grosso aumento nel periodo estivo.

Chiunque ama gli animali spera sempre che questa situazione migliori,ma nel frattempo vi diamo qualche informazione e consiglio su cosa fare nel caso trovaste un animale abbandonato.

Ogni anno infatti vengono abbandonati tantissimi cani e gatti che si ritrovano,dopo essere stati abituati ad una vita in una casa con una famiglia, a vagare da soli per strada senza sapere nè dove andare nè tanto meno come fare a sopravvivere.

Purtroppo non tutti vengono salvati in tempo perchè parte di loro viene coinvolta in incidenti stradali che possono rivelarsi fatali o vanno incontro alla morte per fame, freddo o malattie in quanto non hanno più nessuno che si prende cura di loro.

Per fortuna gran parte di loro vengono invece raccolti dalle varie associazioni presenti su tutto il territorio italiano, a volte anche grazie alle segnalazioni di persone che li vedono vagare da soli. Anche quelli che vengono salvati hanno spesso comunque bisogno di cure più o meno urgenti. In seguito hanno bisogno di un posto dove stare e le associazioni li accolgono quindi nelle varie strutture seguendo le procedure del caso e le regole stesse dell’associazione.

cane-abbandonato

Ma cosa accade dopo? Si può cercare di trovare una nuova famiglia al cane o al gatto, ma non tutti hanno questa fortuna e molti rimangono nei gattili e nei canili, la maggior parte dei quali sono sempre pieni e con spese e necessità che aumentano all’aumentare degli ospiti a 4 zampe.

Cosa si deve fare se si vede un animale vagante? Con animali che non si conoscono bisogna prestare attenzione: non è detto che ci accolgano bene e quindi non bisogna cercare di prenderli a tutti i costi. Ferite, paura,diffidenza o altri motivi potrebbero renderli più aggressivi di quel che sono nella realtà. Se avvicinandoci al cane o al gatto vediamo che digrigna i denti o soffia, ringhia o gonfia il pelo, è meglio stare attenti, l’animale non ci conosce e può essere traumatizzato, quindi meglio non forzarlo. Se invece si lascia avvicinare senza difficoltà, possiamo valutare meglio il suo stato fisico,spostarlo dalla strada e se riusciamo farlo bere. Altrimenti meglio tenere sotto controllo la sua posizione ma da lontano. In qualsiasi caso bisogna avvisare le autorità competenti del ritrovamento dell’animale, che potrebbe anche semplicemente essersi perso e quindi in cerca del padrone. Ma chi sono le autorità competenti? Si può cercare il più vicino canile o gattile, ma quando non si conosce il luogo e quindi le associazioni presenti, ci sono altri numeri validi su tutto il territorio nazionale: il 1515 della guardia forestale, il 112 dei carabinieri, il 113 della polizia o il numero verde creato apposta 800253608. Loro sapranno dirvi cosa fare e interverranno in aiuto dell’animale. Noi speriamo sempre che il numero di animali abbandonati diminuisca, per ora speriamo di essere stati utili a voi, che li volete aiutare, e a loro bisognosi di una mano!

gatto-certosino

Segui Marco:

Ultimi post da

Lascia una risposta