UNA GENEROSA DONAZIONE PER IL GATTILE

pubblicato in: NEWS | 0

L’Associazione Protezione Animali Carpigiana, nella persona della presidente Pierangela Ferrari e di tutti i volontari che si adoperano quotidianamente per il benessere e l’assistenza degli oltre 400 gatti ospitati presso il Gattile di Carpi, desiderano esprimere la più profonda e sincera gratitudine alla signora Enza Felicani, presidente della Fondazione “Virginia Lorenzini” di Soliera, per la donazione all’Unione delle Terre d’Argine destinata alla costruzione di un nuovo gattile.

Virginia Lorenzini amava tutti gli animali e in modo particolare cani e gatti. In più occasioni aveva espresso il desiderio di voler fare qualcosa per gli ospiti del gattile di Carpi, e con questo generoso lascito la signora Felicani ha riconosciuto l’amicizia, la vicinanza e la reciproca stima che ha legato per tanti anni la defunta signora Lorenzini ai volontari dell’associazione, e di questo siamo profondamente riconoscenti.

L’attuale struttura è fatiscente e orami da molto tempo inadatta ad ospitare un numero così elevato di animali, nel rispetto degli standard igienico sanitari e di sicurezza richiesti. Il lavoro quotidiano dei volontari è molto difficile, e la notizia dell’arrivo di una nuova struttura è davvero un meraviglioso regalo ed un incoraggiamento a continuare.

L’Associazione vuole inoltre precisare che la donazione è destinata all’Unione delle Terre d’Argine, ed è finalizzata alla costruzione della nuova struttura. Le spese di gestione del Gattile di Carpi, del mantenimento degli oltre 400 gatti ospitati e degli altri 2.100 appartenenti alle colonie feline sparse su tutto il territorio dell’Unione continueranno ad essere a carico dell’Associazione, che in virtù di una convenzione con l’Unione delle Terre d’Argine riceve un contributo che copre circa la metà dei costi. L’altra metà viene coperta con i proventi derivanti dal 5per mille e le numerose attività di raccolta fondi promosse tutto l’anno dai volontari: i banchetti, la vendita di calendari, le cene solidali e le raccolte alimentari.

  1. I

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *