Buono, anzi buonissimo. Con quella macchia sul naso che sembrava sporco di caffè, aspettava coccole e affetto senza stancarsi mai e senza mai discutere con nessun altro gatto presente nella sua oasi. Morto la vigilia di Natale del 2009 a causa della rottura di un vaso linfatico della cavità addominale. Quell’anno il Natale non fu una festa, per noi volontari.

BUONO, ANZI, BUONISSIMO!