Un triste abbandono

pubblicato in: RACCONTACI UNA STORIA | 0

Come è noto, gli episodi da abbandono sono sempre molto frequenti e, purtroppo, durante tutto l’anno ci arrivano gatti e gattini per i più svariati motivi: gravidanza indesiderata della gatta, troppi cuccioli, cambio di casa, il gatto è vecchio, malato… e chi più ne ha più ne metta. Ci sono comunque anche casi in cui i proprietari rinunciano al loro amico peloso davvero a malincuore e con valide ragioni.

Noi comunque non abbiamo mai rifiutato di accogliere un gatto, di qualsiasi età e in qualsiasi condizione, prestandogli poi le cure necessarie e, se possibile, cercandogli una nuova casa o altrimenti inserendolo in una delle nostre Oasi. Non è contemplata da nessuno di noi l’idea di lasciare un gatto per strada: nonostante le difficoltà che ogni nuovo ospite comporta, sia economicamente che in termini di tempo per accudirlo e di spazio dove accoglierlo, cerchiamo infatti sempre a tutti una sistemazione e la migliore soluzione possibile.

Nonostante ciò, capita a volte di arrivare in Gattile e trovare davanti al cancello un “regalo”: di solito uno scatolone con dentro uno o più gatti, adulti o cuccioli, che qualcuno ha deciso di lasciare lì davanti in momenti in cui in struttura non c’è nessuno, così da evitare qualsiasi nostra domanda, sua spiegazione o non si sa cosa altro abbiano paura possa succedere a chi ci porta dei gatti (che, tanto per dire è NIENTE, cosa possiamo fargli infatti?)

corredino-gatta

Ecco, questo è l’ennesimo esempio: una delle nostre volontarie più attive nello stallare gatti in casa propria, un pomeriggio si è infatti trovata una di queste sorprese… uscendo di casa ha notato sotto la siepe di fianco al suo cancello un “corredo” completo da gatto: trasportino, sabbiera, ciotole, sabbia e paletta (cioè, tutto quanto vedete in foto). Se non che, andando a raccogliere questi oggetti, ha trovato la qualcosa, anzi qualcuno, dentro al trasportino: una gattina, molto giovane e buonissima, in attesa che qualcuno la prendesse, probabilmente anche spaventata in quanto vicina alla strada.

Questa micina ora si trova in Gattile per l’iter di visite ed esami a cui viene sottoposto ogni nuovo micio che arriva. È chiaramente una micia di casa, si vede che è abituata al contatto umano ed inoltre aveva appunto con sé tutte le sue cose.

Quello che chiediamo è perché questo abbandono? Sarebbe bastato suonare il campanello, dare le proprie motivazioni e la gattina sarebbe stata presa in consegna dalla volontaria. In questo modo invece la si è lasciata lì senza sapere dopo quanto qualcuno sarebbe uscito di casa, l’avrebbe vista e portata dentro, senza sapere quindi quanto tempo sarebbe rimasta chiusa lì con le macchine che le passavano accanto.

gatta-abbandonata

Ognuno ha i suoi motivi, più o meno corretti, quando ci porta un gatto, ma questo è stato un atto di vigliaccheria che non si meritavano né la gattina né i volontari, che si adoperano ogni giorno per cercare di far stare bene gli animali e si trovano continuamente in difficoltà per azioni come questa. Il Gattile è pieno, le spese per mantenere tutti i mici sono enormi, gli aiuti economici non sono sufficienti e neanche il numero di volontari lo è, ma nonostante ciò si fanno i salti mortali per stare dietro a tutto quanto. Ma ci teniamo a ripetere: nessun animale verrà mai lasciato fuori e nessun (ex) proprietario verrà messo alla gogna… chiediamo solo rispetto per noi e per gli animali. Non sono giocattoli, prima di prenderli e poi lasciarli così in giro, ci si deve sempre pensare molto bene e poi fare comunque la cosa giusta.

Vorremmo davvero che queste cose non succedessero più, per ora ringraziamo invece tutti quanti ci danno una mano, che sia economica, volontariato, donazione di materiali o qualsiasi altro modo possibile.

A voi un grazie!

Segui Marco:

Ultimi post da

Lascia una risposta