Soliera: quattro gattini in condizioni precarie abbandonati in via Roma

pubblicato in: NEWS | 0

E’ di venerdì 30 agosto 2019, a Soliera, l’ultimo increscioso episodio di abbandono di gattini.
Sono le sei del mattino quando una signora a spasso col cane nel parco in via Roma trova 4 gattini piccolissimi che le si avvicinano. Chiama Piera del Gattile che manda una volontaria a recuperarli.
I gattini, tre femmine e un maschio, hanno circa 40 giorni, quindi non ancora svezzati, sono denutriti, pieni di pulci e affetti da una forma respiratoria. Attualmente sono in stallo (INSIEME AD ALTRI 24 CUCCIOLI!) da una volontaria che si sta occupando di allattarli al biberon finché non raggiungeranno l’età per nutrirsi autonomamente.

Questo ennesimo increscioso episodio va ad aggiungersi a tutti gli altri che hanno interessato il nostro territorio di competenza da aprile di quest’anno, ossia dall’inizio del periodo delle cucciolate. I ritrovamenti di gattini abbandonati, mamme coi cuccioli e gatte gravide sono QUOTIDIANI.
Nel 2019, è difficile trovare ancora una volta le parole per descrivere un tale livello di ignoranza e crudeltà. Nel 2019 abbandonare di notte 4 gattini derelitti in un parco non è solo crudele, ma è anche da ignoranti. La povera mamma gatta di questi cuccioli sta rischiando una mastite, un’infezione che potrebbe anche farla morire. Sicuramente adesso li starà cercando disperatamente, ma partorirà ancora in autunno, e la prossima primavera, e via di seguito. Continuerete a portarle via i gattini e buttarli in giro nei parchi, nelle campagne, nei cassonetti? Non avete il cuore e l’intelligenza di farla sterilizzare?
E come voi tutti coloro che hanno abbandonato le decine di gattini che raccogliamo ogni giorno. Vergognatevi.

A coloro che ci scriveranno (e ci hanno scritto) per adottare gattini abbandonati vogliamo dire che quasi tutti i micini che arrivano da noi hanno bisogno di cure, spesso sono selvatici e hanno bisogno di essere addomesticati prima di essere affidati ad una famiglia. Se vi piace un micetto e vi viene detto che al momento non è adottabile perché è ancora selvatico, lo si fa perché non diamo i gatti in adozione a famiglie, magari con bambini o anziani, finché non siamo sicuri che siano diventati docili. Non possiamo rischiare di dare un micino che possa graffiare un bambino o far cadere un anziano: il gatto tornerebbe in Gattile e noi non avremmo fatto né il bene della famiglia, né del gatto.
Continuate a fidarvi della nostra esperienza.

Chi volesse aiutarci a sostenere le spese del latte per gattini e delle loro cure può fare una donazione con bonifico sul conto corrente bancario intestato ad A.P.A.C. Associazione Protezione Animali Carpigiana IBAN IT 13 E 02008 23307 000028474292 o con Paypal all’indirizzo gattile@carpidiem.it.

Aiuta i nostri mici

Noi ce la mettiamo tutta, ma insieme possiamo fare di più!

Accedi a ZOOPLUS dal sito del Gattile, fai i tuoi acquisti, il 4% sarà devoluto da Zooplus al Gattile di Carpi

Fai una donazione ai nostri mici

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *