L’ANGOLO DEI CONSIGLI : QUANDO MICIO “LA FA FUORI” DALLA LETTIERA

pubblicato in: CONSIGLI UTILI | 0
Oggi proviamo a darvi alcuni consigli utili nei casi in cui micio decida di sporcare fuori dalla lettiera. Spesso si è portati a pensare che “il gatto mi fa un dispetto” ma nella quasi totalità dei casi esprime invece un disagio che il nostro amico felino non può, ovviamente, comunicare a parole.
Parlandone con una veterinaria comportamentalista e con persone che vivono questo problema quotidianamente, emergono diverse possibilità.
Una fonte di disagio può essere data dalla lettiera stessa : com’è? Dove è posizionata? Che sabbia usiamo?
A noi potrebbe sembrare che una valga l’altra,in realtà invece dobbiamo trovare la giusta combinazione per il nostro gatto!
Innanzitutto la dimensione della lettiera : anche con un solo gatto è bene averne una di medie / grandi dimensioni ,dove micio possa entrare e da cui possa uscire facilmente e comodamente…una lettiera troppo piccola spesso crea disagio. Provate a pensare : facendo un paragone, una lettiera piccola equivale per noi ai bagni chimici, quegli sgabbiotti scomodissimi che si trovano ai concerti o negli eventi in generale : ok usarlo una volta ogni tanto, ma come sarebbe sempre e solo quello? C’è chi non avrebbe problemi perchè si adatta a tutto e chi invece sì, e lo stesso vale per i gatti!
Altro punto : lettiera aperta o chiusa? Noi preferiamo sicuramente quella chiusa, è più bella da vedere e trattiene meglio gli odori…ricordiamoci però che il gatto ci deve entrare! Quindi se per noi è bene che tenga gli odori all’interno, cosa ne pensa micio? I gatti hanno un olfatto molto sensibile,una lettiera chiusa va quindi pulita più volte durante il giorno e, in alcuni casi, è meglio togliere almeno lo sportellino per evitare che il gatto si senta “intrappolato” all’interno. Bisogna fare vari tentativi (aperta,chiusa,con sportello o senza) fino a trovare la giusta soluzione.
Va poi posizionata, ovviamente, in un luogo tranquillo e sempre accessibile al gatto.
E la sabbia? Il gatto è, per natura, un cacciatore con l’istinto quindi di coprire i propri odori, è per questo che quando va in bagno scava come un cercatore di petrolio per coprire tutto. Lo strato di sabbia quindi deve essere piuttosto alto, almeno 6/7 cm, per dargli questa possibilità (altrimenti potrebbe decidere di andare a farla altrove).
Per il tipo di sabbia c’è solo l’imbarazzo della scelta : dobbiamo provare fino a trovare quella adatta al nostro gatto, alcuni mici preferiscono quelle vegetali più morbide sotto le zampe,per altri vanno bene tutte…facendo qualche prova si può capire quale sia meglio!
Ricapitoliamo quindi :
– lettiera spaziosa,in luogo tranquillo e sempre accessibile
– pulirla più volte durante la giornata
– trovare la giusta soluzione tra aperta e chiusa
– testare vari tipi di sabbia
 
Speriamo di esservi stati utili! Il disagio potrebbe comunque derivare anche da altre fonti : nuovo animale in casa, lavori di ristrutturazione…bisogna quindi valutare da quando micio sporca fuori dalla sabbia per risalire al fattore scatenante e poter risolvere il problema…per dubbi e domande contattateci!

Lascia una risposta